mercoledì 16 maggio 2012

Una rincoglionita.


Forza su, Zorro: entra.

Non so voi; io se una mattina mi svegliassi e non mi sentissi affatto bene, essere infilata in un contenitore con grate di plastica in cui entro a mala pena, essere montata e fissata con ganci elastici al portapacchi di una bicicletta ed essere sballottata per strade e percorsi non ben identificati per lunghe mezzore col rombo delle auto nelle orecchie, il sole che mi arroventa la plastica e il vento che mi viene in faccia dalla grata, sarebbe l'ultima cosa che chiederei. Magari preferirei essere lasciata in pace sotto al letto, accucciata al fresco, a sbavare liberamente. Ma questo non è stato concesso al povero Zorro.

E così dopo aver vagato in vano (porca zozza, giurerei che era proprio da queste parti, l'ambulatorio), mi rassegno ad andare dal mio solito veterinario, anche se ogni volta mi fa aspettare due ore prima di ricevermi, ed è caro appestato, e per questi e altri motivi da un po' di tempo meditavo di cambiarlo, chè inizia a starmi un po' sulle palle.

- Pronto? Sì, senta, posso portare il gatto che sbava e non esce da sotto al letto e non mangia? Non ci ha nemmeno svegliati alle 5 con i soliti MIAO-MIAOO e questo è grave. per non rompere i coglioni dev'essere proprio grave, eh! Come quando, ora? Domani? No, no, la ringrazio, proverò da qualche altra p... ah, dice che se aspetto mi riceve anche ora? OK, arrivo.

Devo prima andare in lavanderia però.
Ci dev'essere un motivo se il tuo gatto, che non lo ha mai fatto prima, un bel giorno decide di pisciare sul letto di tua figlia (mentre lei ci dorme dentro).
E ora che ci penso potrebbe esserci un motivo diverso dalla pura lunaticità pupesca se tua figlia un bel mattino si sveglia alle 5 e inizia a fare evoluzioni da saltimbanco fino a costringerti ad alzarti al suo seguito. Chissà, magari perchè si è ritrovata immersa in un mare di piscio di gatto?
Il bello è accorgersene solo dopo 24 ore, quando nel metterla a letto ti sovviene alle nari un certo insistente puzzo provenire dal suo materasso...

- Pronto? Senta ho trovato il suo numero su Pagine Gialle, stavo venendo all'ambulatorio ma non riesco a trovarlo... No, al numero fisso non risponde nessuno... No, senta, ho il gatto nel portapacchi che sta male... non saprei: sbava tipo rubinetto che perde... OK provo a richiamare.

- Pronto senta non trovo l'ambulatorio: era in zona La Fontina, vero? Ricordo di essere venuta una volta, ma il fatto che una volta io lo sia riuscita a trovare per puro cul caso dopo mezz'ora di giri a casaccio non significa che io ci riesca una seconda volta: ho un pessimo senso dell'orientamento io, sa? Pazienza, ho imparato a conviverci, ma a volte tornerebbe comodo. Come dice? Non siete alla Fontina? Ah, siete a Porta a Lucca? E da quando? Da sempre??? Ma allora ho sbagliato numero, mi scusi.

- Pronto, Bidone, mi dici dove sta il tuo veterinario? A Porta a Lucca? Ah, in via Savona? OK.

- Pronto salve, senta ma voi siete l'ambulatorio di P.ta a Lucca? Ah, bene. Mi manda un'amica che vi porta il gatto, avrei bisogno di portarvi il mio (gatto). Siete in via Savona, vero? Ah, no? In via Rismondo eh? Ma quanti ambulatori veterinari ci sono a P.ta a Lucca?

- Pronto? Lei è il dottor Foscolo? Ah, scusi, io leggo qui Ambulatorio Veterinario Foscolo, Ugo... Ah, no, quella è la via, mi scusi. No, non è uno scherzo...

- (Pant pant) Buon giorno mi scusi, ho telefonato poco fa, mi avete detto che potevo venire...
-Ah, quella del gatto! Ha telefonato 2 ORE fa...
- Sì, lo so: sono in bicicletta...
- Va be' aspetti 5 minuti.

Ovviamente dopo mezz'ora ero ancora lì fuori, con il povero Zorro nel trasportino, e sono dovuta andare a recuperare la pupa al nido.

Forse è la mezza stagione, o carenza si zuccheri, ore di sonno perse... forse non è decisamente stata una buona idea quella di andare a donare il sangue dopo che la pupa mi aveva fatto fare la levataccia alle 5 di mattina, e ancora non mi sono del tutto ripresa, chè mi pare di camminare sulla luna e il cervello mi fa come la chiavetta della Tre: la connessione va e viene.

23 commenti:

  1. Con tutto sto traffico dubito che sarei più lucida si te. Ma dimmi, come sta ora Zorro?

    RispondiElimina
  2. Che racconto onirico Sus, ma poi quindi il povero Zorro non si sa cos'abbia?
    Pero' dai, per vedere il lato buono, aspettare dal veterinario ha il vantaggio che conosci tanti animali - io mi diverto sempre un sacco :-)

    RispondiElimina
  3. Anche IlMioAmore è andato a donare sabato e al ritorno era uno straccio... sarà la stagione.
    Spero che Zorro non abbia nulla di grave!
    Un bacio

    RispondiElimina
  4. Tanta solidarietà, però Zorro come sta?
    (tu ti sei ripresa?)
    baci, specie alla pupa

    RispondiElimina
  5. Che racconto...ma alla fine il gatto come sta? Ti dico questa: una settimana fa la gatta di mia mamma ha iniziato a sbavare come un lattante coi denti in crescita, roba che lasciava la chiazza sul divano quando si alzava dopo un pisolino, non mangiava e nemmeno beveva. Il veterinario li ha giudicati sintomi da avvelenamento, ma non riuscivamo a capire da cosa, visto che non esce dall'appartamento, non avevamo usato detersivi diversi o acquistato piante da appartamento particolari o nuove. Poi ci siamo accorti che le salviette umidifcate che uso per il Piranha e che lascio sempre appoggiate sul letto dopo il cambio contengono limone, che per i gatti è velenoso. Mistero svelato! Zorro invece?

    RispondiElimina
  6. Hei Zorro, che c'hai! Su su ... non farci preoccupare!
    Hei Suster ... va meglio?

    RispondiElimina
  7. Ma "hei" si scrive così?
    (Rincoglionita pur'io!)

    RispondiElimina
  8. Ma che ne so ragazze... oggi non sono più riuscita a portarlo. Vediamo domani... Sono proprio una rincoglionita: ho perso un'ora a cercare un posto che non ricordavo dove fosse e intanto chiamavo al telefono un altro credendo che fosse quello... mah!

    @Airin: anche io ho pensato ad avvelenamento o intossicazione. infatti sbava e non mangia nè beve, nemmeno si muove troppo e non si pulisce, infatti puzza... Può darsi che stare a digiuno per un po' gli faccia bene, ma non bere non gli fa bene perchè si disidrata. Vabbè, vediamo domani come sta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occhio che non sia stomatite, che tre anni fa per poco non ci portò via Attila. Non c'è un ambulatorio 24h? In bocca al lupo!

      Elimina
  9. prova a installare google mapssul telefono: da quando ce l'ho non mi sono più persa!
    Ps: spero che zorro stia un po' meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Temo che il mio telefono sia un po'... antiquato per queste cose!

      Elimina
  10. zorro come sta?lo porti oggi?
    ciao laura

    RispondiElimina
  11. Sta ancora male. L'ho portato da una veterinaria vicina ma non mi è piaciuto come lo ha visitato. Mi ha prescritto un antibiotico in pastiglie e lui non riesce nemmeno a bere acqua... mah! oggi lo porterò dal mio solito veterinario, sperando di non dover fare un'ora di anticamera (ho preso l'appuntamento).
    Una cosa che servirebbe è un servizio online dove recensire e paragonare i prezzi e la qualità dei vari ambulatori veterinari in ogni città. Chissà se esiste. fatemi sapere.

    RispondiElimina
  12. uh sarebbe un'ottima idea quella della recensione online!
    come va?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono tornata strisciando dai miei veterinari "Di fiducia", snobbati perchè mi fanno sempre fare un'ora di anticamera, e poi perchè creduti da me (a torto) troppo cari... dopo aver speso da un'altra 65 euro in flebo più 16 in antibiotico inutili perchè il gatto non riusciva a mangiare niente, e quindi nemmeno a prendere la pasticca... Di là mi sforacchiano il gatto per fare le analisi del sangue. Alla modica cifra di 70 euro si scopre che non ha nessuna infezione in atto (e quindi l'antibiotico... mmmmh!), nessuna disfunzione renale o epatica, che non ha contratto la FELV (ma va? Ma se glie l'ho detto che l'ho sempre vaccinato)e che probabilmente non riesce a masticare e deglutire per via di una banale gengivite, poi mi fanno il solito cazziatone sul non averlo castrato (perchè sicuro non te lo risparmiano) sul fatto che non gli ho mai fatto la pulizia dentale (cazzo, ma io non la faccio manco a me medesima!) e sul presunto cibo scadente che gli dò, e mi prescrivono un mangime dal nome inquietante (Gastro-intestinal) sul cui prezzo non oso informarmi, oltre a una serie di fiale di antiacido da iniettargli sottocute e un gel per le gengive infiammate... ma da quando avere un gatto è diventata roba da gente ricca?

      Elimina
  13. ooh mamma mia che stangata!
    Pero' dai, lo sai cosa sto per dirti no..che meno male che il gattone bello sta benone!
    Certo che gli antibiotici cosi, prima di sapere se servono, non mi sembrano una buona idea...pero' ovviamente non sono un veterinario (anche se a volte fantastico che G lo diventi O_o - cosi tra l'altro diventa ricca, mi pare di capire :-) )
    Anche Tigro ha preso il gel per la gengivite qualche mese fa...vabbe' dai, l'importante e' che ...si si dai lo sai gia' ,-)

    RispondiElimina
  14. la penso come Sfolli e spero si ripremda presto... grazie degli aggiornamenti, ciao

    RispondiElimina
  15. Ma sì ma sì, sono contenta, e poi se uno sceglie di avere un animale in casa, in un certo senso sceglie di umanizzarlo un po', non è giusto continuare a considerarlo come una bestia a tutti gli effetti... certoi, però, il mangime gastro-intestinal... dopo aver appurato che il suo prezzo è di 25 euro al sacco di 2 Kg, credo proprio che NON lo comprerò! (non compro manco il pesce fresco per mia figlia perchè non ho i soldi, figuriamoci se compro il mangime per gatti a 12 euro al kg!)

    RispondiElimina
  16. ...e aspetto al varco il caro Mario che metta la tassa sui gatti domestici! Sarebbe il colmo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm... http://www.ilgiornale.it/interni/spunta_tassa_comunalesui_proprietari_cani_e_gatti/tassa-cane-gatti-proposta-comuni-randagismo/18-05-2012/articolo-id=588468-page=0-comments=1

      Elimina
    2. Come dire: tutto e il contrario di tutto... Ma istituire un'anagrafe felina mi sembra davvero sfiorare l'assurdità. A parte che la legge protegge le colonie feline impedendo che animali che vivono allo stato semi-libero vengano deportati, soppressi o seviziati, chi può dimostrare che un gatto mi appartenga o che io mi prenda solo cura di una colonia felina? Certo l'idea di dover pagare una tassa sul proprio gatto domestico non incentiva alla registrazione presso anagrafi e ambulatori veterinari, e quindi nemmeno alle vaccinazioni e alle sterilizzazioni... mah!

      Elimina
  17. ecco, che non ci scherzino sempre che di questi tempi la
    follia fa compiere atti incredibili, una ricaduta catastrofica
    specie prima
    dell'estate sarebbe il più immediato degli scenari da immginre

    Zorro come sta? noi zie vogliamo
    sapere ;)

    notte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zorro si sta riprendendo a poco a poco e ricomincia a mangiare, anche se lo so che quando mi guarda in quel modo vorrebbe i suoi bocconcini mollicci e puzzolenti, che d'ora in poi gli saranno proibiti... purtroppo ho dovuto interrompere prima del previsto la sua terapia di iniezioni antiacide perchè io mi sono dovuta recare a Roma per ragioni... di carriera, e nessuno dei miei familiares si è sentito di sostituirmi nell'arduo compito...

      Elimina

Che tu sia un lettore assiduo o un passante occasionale del web, ricevere un commento mi fa sempre piacere, purché inerente e garbato.
Grazie a chi avrà la pazienza e la gentilezza di lasciarmi un segno del suo passaggio.