giovedì 19 maggio 2011

La mer au printemps

Il mare in primavera...
ci sono stata:
 

 giocava con le impronte che lasciavano i miei piedi

 

 Non ama gli schiamazzi,

è selvatico,

 Poetico,

 Armonioso,
 Delicato...

...l'ideale per gattonare!

Questo post partecipa alla rubrica "Una stagione: la primavera" di Kosenrufu Mama.


(Vedi anche su questo blog: Una stagione: la primavera #1 

11 commenti:

  1. wow che bello....noi per via del vento siamo dovuti scappare...sigh!

    RispondiElimina
  2. @seicuori: Ehi, ma grazie! Ogni tanto Suster trova l'ispirazione giusta.

    @Madama: C'era vento anche da noi, il giorno che siamo andati in spiaggia. La pupa l'ho dovuta lasciare in pannolino perchè si è totalmente riempita di sabbia. Forse ho esagerato: sulla spiaggia c'era un altro bambino suo coetaneo imbacuccato in tuta da neve e cappello di lana... e difatti il giorno dopo lei era raffreddata(povera stella, che madre sciagurata che sono!). Ma tanto nel giro di due giorni le è passato. Si sta facendo le ossa! :)

    RispondiElimina
  3. Mi associo, le foto sono bellissime!

    RispondiElimina
  4. mi associo, foto bellissime. Che bello il mare... quanto mi manca. Arriverò preso a vederlo, anzi presto vedrò proprio il vostro mare :-)) ho prenotato un b&b dalle vostre zone per il ponte. Non vedo l'ora di sentire un po' di "c" strisciate :-)) che meraviglia

    RispondiElimina
  5. ma che meraviglia il mare e la pupa che gattona a mare...bellissimissimi!!!!

    RispondiElimina
  6. @Owl: grazie anche a te, ma mi sa che il merito è del mare più che della fotografa...

    @Donne al cotto: benvenuta. C aspirate e G scivolose quanto vuoi. La Suster dal canto suo non può dirsi proprio autoctona della regione, mi mantengo salda sulle mie G e B ben marcate; quantunque lo sciacquettio in Arno mi abbia permesso di imparare a dire "borsa" in luogo di "borza", "libro" in luogo di "libbro", "immagine" in luogo di "immaggine", non mi sono del tutto adeguata ai vezzi dei toscanismi.

    @Finalmente: la pupa quel giorno se l'è proprio scialata. la foto non rende bene l'entusiasmo che ha generato in lei l'incontro con la sabbia. Non l'avevo mai vista così felice prima.

    RispondiElimina
  7. grazie... per queste belle immagini che mi hanno fatto sentire la sabbia sotto i piedi, il profumo ed il rumore del mare, anche se sono a km di lontananza!!!! io sono di quelle che il mare se lo può godere solo nei 15 gg canonici delle ferie (se tutto va bene!).

    RispondiElimina

Che tu sia un lettore assiduo o un passante occasionale del web, ricevere un commento mi fa sempre piacere, purché inerente e garbato.
Grazie a chi avrà la pazienza e la gentilezza di lasciarmi un segno del suo passaggio.