martedì 21 febbraio 2012

G come gatto: gatti libici per Roba da Gatti.

La pupa si è dovuta rassegnare all'evidenza.
Non che non ci abbia provato...





I gatti libici non si lasciano prendere!



Smilzi e ossuti, guardinghi e circospetti, ti guardano da distanze di sicurezza...


 Rintanati in qualche anfratto o appollaiati laddove 80 cm di essere umano mai potranno arrivare...





Alla fine ha dovuto prendere atto della sconfitta!

Roba da gatti, la rubrica del martedì.

17 commenti:

  1. Ciao, suster, passavo ed oltre ad ammirare i gatti... vedo la ciciolotta che sta crescendo bene, benissimo.
    un sorriso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì! cresciuta tantissimo negli ultimi tempi, e non solo in statura, ma soprattutto in personalità e capacità... un'altra bambina da quando partimmo! Incredibile!

      Elimina
  2. Eccomi, eccomi!
    Gatti diffidenti, la tua piccola però non se ne dava pace vedo... dall'ultima foto ci è rimasta un po' male.
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fortuna che le distrazioni oltre ai gatti inafferrabili sono state altre. e comunque si sta ampiamente rifacendo su Zorro e Panzumen! ;D

      Elimina
  3. Ma neanche una coccolina?
    Sarà che i bambini faranno loro scherzi di ogni tipo?
    Comunque bellissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo in parte sia per quello... ;D

      Elimina
  4. Izio secondo me darebbe loro ragione!
    Quello di 85 cm a casa non gli da pace :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, anche io non posso dar loro tutti i torti! con tutti quei bimbi selvatici e scatenati in giro credo che abbiano dovuto imparare a guardarsi le spalle!

      Elimina
  5. Si vede che non sono abituati ad essere coccolati e accarezzati, quindi sono un po' selvatici... Da quel poco che so, i paesi musulmani in generale non sono molto amanti dei gatti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al contrario! Almeno a quanto ne so io. I gatti sono ritenuti animali puliti e degni di rispetto. Si dice che lo stesso Maometto fosse un grande amante ed estimatore delle bestiole e in effetti non c'è casa che non ne abbia un nutrito numero.
      Però hai ragione, i gatti lì non sono considerati animali domestici e da compagnia, e conducono una loro vita abbastanza indipendente, ai limiti del selvatico. Chissà che direbbero se vedessero uno dei nostri ipernutriti e abulici gatti da appartamento!

      Elimina
    2. Sono i cani a non essere generalmente molto amati! Come in Turchia, vedo che i gatti fanno parte del paesaggio più che della famiglia :)
      L'aspetto mi ricorda quello dei gatti zanzibarini.
      Pupa sempre più bella e "persona"!

      Elimina
    3. Ah, è vero avete ragione: erano i cani quelli mal visti! Però in effetti l'idea di un animale da compagnia non si adatta bene a una società di questo tipo. Mi immagino che al massimo i gatti saranno i benvenuti come cacciatori di topi ;)

      Elimina
    4. Sì infatti i cani vengono considerati sporchi e MAI tenuti in casa. pupa ringrazia per i complimenti!

      Elimina
  6. Sembrano i gatti che c'erano nel paese di mia mamma in Sardegna!

    RispondiElimina
  7. L'ho notato anch'io: gatti diffidentissimi. Solo una mia amica era riuscita a guadagnare la fiducia di una mamma gatta che si spingeva fin dentro il garage per papparsi latte e pane. Ma provare ad avvicinarsi...
    Hai notato una cosa? I gatti libici, come gli umani, hanno le gambe molto lunghe...

    RispondiElimina
  8. Ciao! bentornata! Com'è cresciuta la Pupa, bellissima! Questi gatti sono enigmatici come quelli degli antichi egizi...

    RispondiElimina

Che tu sia un lettore assiduo o un passante occasionale del web, ricevere un commento mi fa sempre piacere, purché inerente e garbato.
Grazie a chi avrà la pazienza e la gentilezza di lasciarmi un segno del suo passaggio.