lunedì 18 gennaio 2016

Le cose che poi dimentichi.

Ché poi, si dice, dimentichi tutto.
Almeno finché non ti ricapita. Allora a un tratto ti ricordi di nuovo. Ah, già! Anche l'altra volta era andata così!
La nausea del primo trimestre, il fastidio per gli odori, la letargia.
L'ansia notturna, l'insonnia insensata.
Gli attacchi di fame, mangiare come un uomo e crollare alle nove di sera come un pupo.
Le manie salutiste, le spese improbabili al supermercato, le paste integrali, la verdura bio.
Gli hackeraggi della tua volontà alle buone intenzioni salutiste: la dipendenza dai cornetti di mais, le pringles alla paprika, la focaccia farcita della COOP mangiata di furia tra gli scaffali del reparto frutta e verdura.
I vestiti che non ti stanno più, i pantaloni slacciati, maglioni sformati.
I forum di gravidanza, le malattie esantematiche, la toxoplasmosi.
"E coi gatti come fai?" Li metto in quarantena. Li iberno. Li sopprimo. Secondo voi?
(No: continuo a pulirne la cacca dalla lettiera con la paletta. Ciò non comporta infezione da toxoplasma. Vi assicuro).

Esami del sangue quasi ogni mese, il libretto delle impegnative.
Le lineette del test (cosa vuol dire se sono due?)
Incredulità e sgomento, panico e lucidità, gioia repressa e sotterraneo terrore.
E ora che cazzo faccio?
Andrà tutto bene.
Dirlo a lui.
Dirlo ai tuoi.
Dirlo agli amici.
Le attese.
Le reazioni.
Il mal di schiena. I crampi notturni alle gambe (sì, vengono anche i crampi notturni, per chi non lo sapesse. Nemmeno io ci credevo). I pensieri notturni.
La prima confidenza con la fortunata prescelta.
La sorpresa della prima ecografia.
Sorridere da sola per strada.
Scriverlo nel blog. Non scriverlo nel blog. Basta, lo scrivo nel blog.
Sì, poi: prima lo dico a casa.
Dirlo a mia madre...
Ehm, dirlo a mia madre...
Farlo dire da Mimi a mia madre. Su what's app.
"Nonna, lo sai che il piccolo, in pancia di mamma, ha fatto già letografia?"
Ecco, ora l'ho detto a mia madre.
I carrelli virtuali di vestiti prémaman.
(Che non acquisti mai).
La sindrome del nido. Il guardaroba neonatale. La cassettiera Malm. Il giro eterno di vestitini 0-12 tra amici, conoscenti, e sconosciuti.
La gente per strada: "Ma sei forse incinta?"
L'imbarazzo per l'entusiasmo altrui.
La mia riservatezza che rasenta un insensato pudore.
Pensarci sempre. Non pensarci per giorni.
Mi pare si sia mosso.
Ma l'hai fatta la morfologica?
Allora è maschio o femmina?
Ma il sesso lo sapete?
Ti serve un tiralatte?
Lo vuoi un marsupio ergonomico?
Dimenticarti la visita mensile.
Dirti che chiamerai domani per prendere altro appuntamento. Non chiamare mai.
Dimenticarti tutto.
Pensare al nome segretamente.
Pensare: "stavolta è maschio".
Pensare segretamente che sarà femmina.
Importi di non fare confronti.
Fare segretamente confronti.
Il conforto degli amici. "Ma dai! Sei incinta? DI NUOVO??"
Ma si vede già la pancia?
Che pancia piccola però!
Che pancia grande!
Ma dove ce l'hai la pancia?
Ah, ecco: ora sì che si vede la pancia.
Hai la pancia da maschio.
Hai la pancia da femmina.
Allora, è maschio o femmina?
Avete già in mente qualche nome?
Ma insomma, è maschio o femmina?
E quando la fai l'ecografia?
Ma l'amniocentesi la fai?
E il bi-test? L'hai fatto il bistest?
Ma coi gatti come fai?
Vai, stavolta un maschietto.
Avete scelto il nome?
Basta femmine però!
(Femmina, femmina, femmina)
Mamma, ma quando nasce il sorellino?
Pensarmi tra un anno.
Pensarci tra un anno.
Il conto alla rovescia.
E poi... La valigia dell'ospedale.
Le vestaglie coi bottoni sul davanti.
La paura del parto.
(Ma chi me l'ha fatto fare?)
La visita anestesiologica.
(Ma tu la fai l'epidurale?)
E dove partorisci?
Le battute trite: Ma non ce l'avete la televisione?
L'olio di mandorle sulla panza.
La panza, oh, la panza.
Ma insomma, è maschio o femmina?
L'avete deciso il nome?
E come lo chiamerete?
A che mese sei?
Si vede il sesso?
Il fiatone a fare le scale.
Calci nelle costole.
Allora, quanto manca?
Quando ce l'hai la DPP?
Le sigle per sole gravide.
Confrontarsi con le altre.
Non confrontarsi con le altre.
- Signora, ci viene agli incontri pre-nascita?
- No, grazie, a 'sto giro me li risparmio.
Gli altri che parlano solo di quello.
Come ti senti? Come va la pancia?
Voler dimostrare che ce la fai a far tutto.
Prendere atto che non ce la fai a far tutto.
Ma questo dove lo infileremo?
Ho dei vestitini da neonato, te li porto?
Oddio, si ricomincia coi pannolini...
Il sesso lo sapete?
Quando lo sapete il sesso?
(Cazzo, il sesso!) L'ossessione del sesso.
Tutta colpa del sesso.
Pensare al parto.
Non voler pensare al parto.
Oddio, il dolore del parto.
Si dice che poi dimentichi.
Magari è vero.
Ti costringi a farlo.
Ma ti cachi comunque sotto, pensando al parto.
Ve lo assicuro.
E tre.
Rieccomi nel tunnel.
Sì ma prima o poi smetto, eh.


13 commenti:

  1. Bhe, congratulazioni.
    Sei contenta?
    Ilenia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta? bella domanda! Se con contenta intendiamo il significato etimologico di "soddisfatta" "appagata" temo di non essere costituzionalmente portata. SE intendiamo una qualche forma di quiete passeggera dello spirito, possiamo dire che, momentaneamente, sì. XP

      Elimina
  2. La F.P., come da Canone volsi, chiede: ma il sesso?
    ;D

    Susibita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A mio credere il nascituro è bell’e maschio: ma se per disgrazia non fosse maschio, allora sarebbe indizio sicuro che è sempre femmina!”

      Elimina
    2. sei simpatica, ma non mi rispondi.
      ne deduco che non si sappia.
      anche a me con nina mi tennero sulle spine fino all'ultimo. Tu però non sembri troppo sulle spine, brava. Relax mood.
      Ti approvo.
      Io invece lo sai che continuo a chiedertelo solo perché ho una gran voglia di disfarmi di pigiamini verdi e azzurri XD ?

      Un bacio grandissimo a te e alle due stelline.

      Susibita

      Elimina
    3. Era una citazione un po' riveduta. No infatti: ci mancherebbe che mi faccio mettere in ansia pure da questo.
      Comunque è femmina! (Pensavo di avertelo detto ma sono un po' rinco ultimamente. Alla data del commento non avevo ancora fatto la morfologica)

      Elimina
  3. Grande Suster ...super Congratulazioni!!!!

    RispondiElimina
  4. Non vorrei essere materialista ma sai da quando ho avuto il mio terzo figlio (femmina dopo due maschi) e la mia scusa che mi giustifica con il mondo intero...........impietosito nei miei confronti ho un sacco di vantaggi economici (soldini) se ti interessa te li elenco baci ah e congratulazioni!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, già! Gli assegni familiari!
      Certo: sono stati l'argomento principe tra i miei pro.
      Se no perché fare figli scusa?

      Elimina
  5. Ma che bello, che bello, che bello!

    RispondiElimina
  6. Ma wow wow wow wow !!!!!!!!!!!!!!!
    Tanti auguri per tutto :) :*
    ( ma chi te l'ha fatto fare?????? pardon... arrivo da tragi-serata :P )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, guarda... Io non avevo messo in programma manco la prima! Ma è tutto bello così. Kamikaze fino in fondo. Yeah

      Elimina
  7. Oddio che bello!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Sono felicissima per te, per voi!!!! :)

    RispondiElimina

Che tu sia un lettore assiduo o un passante occasionale del web, ricevere un commento mi fa sempre piacere, purché inerente e garbato.
Grazie a chi avrà la pazienza e la gentilezza di lasciarmi un segno del suo passaggio.